Ansia – Attacchi di panico

marzo 19th, 2018

Definizione dell’ansia adattiva e disfunzionale

L’ansia può essere adattiva quando aiuta la persona ad affrontare situazioni complesse; disfunzionale (patologica) quando è caratterizzata da una condizione di malessere intenso, in grado di provocare sofferenza non facilmente gestibile (sproporzionata rispetto allo stimolo scatenante).
La dimensione ansiosa che si perpetua nel tempo, coinvolgendo parte dei vissuti della persona può portare a comportamenti difensivi che possono limitare la propria vita tanto da interferire con le normali attività delle vita quotidiana. Può, inoltre, presentarsi ed insorgere senza collegamento apparente ad uno stimolo specifico.

Le componenti dell’ansia

L’ansia sembra avere diverse componenti:

Componente cognitiva: implica aspettative di un pericolo diffuso e incerto e una sensazione di pericolo imminente.
Somatica: il corpo prepara l’organismo ad affrontare una minaccia, alterando diverse funzioni fisiologiche.
Emotiva: l’ansia implica una complessa combinazione di emozioni negative che includono paura, apprensione e preoccupazione, ed è spesso accompagnata da sensazioni fisiche come palpitazioni, dolori al petto e respiro corto.
Comportamentale: si possono presentare comportamenti volontari, diretti alla fuga o all’evitare la fonte dell’ansia. Questi comportamenti, quali l’ansia anticipatori e l’evitamento, sono frequenti e spesso non-adattivi, dal momento in cui limitano gli spostamenti e il coinvolgimento in situazioni di vita o lavorative che la persona può vivere come antigene.

Il metodo psicoterapeutico EMDR si è dimostrato molto efficace nel trattamento dell’ansia e degli attacchi di panico, lavorando specificatamente sui vissuti emotivi correlati a questi disagi psicologici.

Attacchi di panico

Quando viene utilizzato nel trattamento del disturbo di panico, il terapeuta può chiedere al paziente di portare la sua attenzione a sensazioni fisiche o pensieri legati ai suoi attacchi di panico. L’EMDR ha lo scopo di rompere le associazioni che si hanno tra determinate circostanze e sintomi. Attraverso l’EMDR, una persona con disturbo di panico può essere in grado di gestire l’ansia anticipatoria correlata agli attacchi di panico. Ad esempio, se guidare in auto porta spesso ad ansia e attacchi di panico, EMDR può essere in grado di aiutare la persona a rimanere calma prima di guidare e sentirsi più sicura mentre è in viaggio.

Al paziente potrebbe essere chiesto di provare una tecnica di auto-aiuto utilizzando la propria immaginazione. Questa tecnica preveda di immaginare un ambiente tranquillo e sicuro tutte le volte che si avvertono sintomi ansiogeni.


Per richiedere un primo appuntamento è possibile telefonare al numero 347.5904275 e fissare direttamente il colloquio, scrivere una mail all’indirizzo: sergiostagnitta@yahoo.it, oppure compilare il modulo primo appuntamento, specificando se fissare un appuntamento o richiedere maggiori informazioni.

(I dati personali, immessi nel presente modulo, saranno trattati secondo la normativa della legge sulla privacy 196/2003. Premendo il tasto ‘accetto’ di questo modulo si dichiara di essere a conoscenza delle informazioni contenute nella sopra menzionata legge relativa al trattamento dei dati personali e se ne rilascia l’autorizzazione).

Modulo primo appuntamento



Potrebbe interessarti anche: